The Project

I Partner, condividendo unitamente che Cultura, Relazione e Motivazione siano importanti elementi che favoriscono l’integrazione sociale a livello europeo, attraverso l’innovativo progetto “Oltre il Giardino - Osservatorio Inclusione Sociale”, intendono contribuire, attraverso una partecipazione attiva e consapevole, al miglioramento del livello qualitativo della vita di un target di persone socialmente disagiate, con scarse competenze e meno qualificate.

Grazie alla realizzazione di speciali attività rivolte all'acquisizione della consapevolezza di sé, della fruizione del patrimonio artistico-culturale e della protezione e cura ambientale, tenendo conto della bellezza e dell’origine dei giardini storici europei, il Progetto si pone lo scopo di valorizzare, favorire e concretizzare un processo di inclusione sociale che può rivelarsi produttivo, anche lavorativamente, nel superamento del disagio, con e attraverso la fondamentale coniugazione di attività preventive e continuative di monitoraggio dello status del disagio, allo scopo anche di sviluppare le competenze e le abilità pratico-digitali del target individuato, tenendo conto della parità di genere e con il coinvolgimento di istituzioni locali e internazionali, creando una fattiva rete di scambio di buone pratiche tra i paesi Partner (Italia, Spagna, Grecia e Portogallo) afferenti al basso bacino del Mediterraneo.

Il progetto consiste in un innovativo percorso biennale, rivolto ad un target group formato da donne, giovani, migranti in ambito europeo con disagio sociale ed abbandono scolastico di età compresa tra i 18 e i 65 anni ed over 65 e suddiviso in moduli/format tematici teorico-pratici che prevedono:

  • la definizione di un questionario da somministrare ad un focus group qualitativo individuato;
  • la realizzazione di una piattaforma europea multilingue per interviste alle persone profilate da progetto, nell’ottica di aumentare la partecipazione attraverso strategie di sensibilizzazione;
  • un percorso formativo pilota di gestione e manutenzione di parchi e giardini storici in ambito ecosostenibile, destinato al focus target individuato dal progetto e a over 65 con produzione di documentazione inerente le best practice, nell’ottica di inclusione partecipativa e sociale, nel rispetto della parità di genere, attraverso orientamento e motivazione efficaci a sviluppare e/o migliorare competenze ed abilità pratico-manuali;
  • visite a parchi e giardini storici. Recenti studi hanno attestato l’importanza nell’acquisizione degli strumenti rivolti alla conoscenza del significato di cura ambientale per le persone con disagio sociale ed emarginati. Si intende cosi incentivare una nuova tipologia di fruizione e di didattica museale basata sull’inclusione e l’integrazione sociale. A tal proposito, tra le finalità progettuali, un aspetto interessante è rivolto a rendere il giardino storico accessibile e facilmente fruibile per l’orientamento di personale consapevole, predisposto alla sua manutenzione e allo svolgimento delle attività, promuovendo la opportunità di orientamento di figure polivalenti che, al contempo, parteciperanno ad attività pratiche di manutenzione di un giardino storico, interagendo con esso ed, al contempo, acquisendo competenze anche a livello organizzativo/gestionale;
  • la realizzazione di manuali e linee guida volti alla trasferibilità dei risultati del progetto su altre realtà e contesti simili;
  • la ricerca statistica e sociale che raccoglie i dati emersi dalla sperimentazione progettuale.

Il progetto è improntato sulla stretta collaborazione e interdisciplinarietà tra i quattro Paesi partner europei: Spagna, Portogallo, Grecia, Italia. I risultati attesi dal progetto includono l’individuazione di linee guida comuni nell’ambito di best practice riproducibili e versatili, comprendendo realtà diversificate, attraverso le varie attività proposte a livello nazionale ed internazionale. Tali risultati saranno ampiamente diffusi attraverso una piattaforma europea multilingue realizzata appositamente; una app con contenuti analoghi alla piattaforma, per la massima diffusione e sensibilizzazione; un manuale con linee guida emerse dalla sperimentazione progettuale e dalla ricerca scientifica tra i partner con i diversi standard europei di riferimento; i diversi canali mediatici online e offline, cosi da renderli pubblici, riconoscibili e replicabili su scala europea.
Gli impatti saranno diversificati sulla base delle varie attività proposte e tutti gli incontri e gli eventi saranno volutamente aperti al pubblico e promossi attraverso i circuiti online e offline.
I risultati attesi mirano ad un positivo e concreto riscontro delle nuove skills teoriche e pratiche raggiunte dai partecipanti al Progetto; le conoscenze acquisite incrementeranno e consolideranno l’autostima dei target group individuati in ciascun paese partner durante le attività proposte, sia a livello locale, che regionale, europeo e internazionale.